Sgrò

Sporting, nella tana delle Ferelle

Penultima gara Gold contro le rossoverdi. Denise Sgrò: “Stiamo lavorando tanto perché questo è il momento più importante di tutta la stagione”

Penultimo appuntamento Gold quello che domani vedrà coinvolte le calabresi nella difficile trasferta di Terni. La Ternana è l’ennesima corazzata contro la quale le ragazze amaranto dovranno vedersela, anche grazie ad uno dei palazzetti più caldi della penisola. Le “ferelle” trascinate da una stratosferica Renatinha, sono momentaneamente seconde nel girone, ma con una gara in meno rispetto all’Olimpus e sicuramente domani  faranno di tutto per rendersi protagoniste di un appassionante controsorpasso. Nessuna preoccupazione di sorta in casa Sporting; la squadra sta lavorando con serenità in vista del finale di stagione, e anche chi ha giocato meno durante il campionato sta collezionando minuti importanti. E’ il caso di Denise Sgrò, arrivata quest’anno dalla cantera con uno score di tutto rispetto, ha fatto vedere cose buone ogni volta che è stata chiamata in causa.

Siamo arrivati a due gare dalla fine del campionato, le trasferte di Terni e Roma con la Lazio, poi ci saranno i Play Off scudetto. State lavorando tantissimo per arrivare più preparate possibile a questo importantissimo appuntamento. Quanta voglia di fare bene c’è?

C’è tanta voglia di fare bene.  Siamo consapevoli del fatto che questo sia il mese più importante di tutta la stagione, in quanto da esso ne dipendono le sorti del campionato, proprio per questo ci stiamo impegnando e stiamo lavorando duramente. È fondamentale riacquisire la forma giusta perché, come abbiamo già dimostrato, quando siamo in forma possiamo dar fastidio a tutti, e lo stiamo facendo.                       

Nelle ultime gare hai trovato più spazio, e mercoledì contro l’Olimpus sei anche andata vicino al gol. Realizzare il primo gol in Elite contro la squadra più forte di tutte secondo gli addetti ai lavori, sarebbe stata una gioia più unica che rara…

Si, lo sarebbe stato senz’altro, ma non ci rimugino troppo. Affrontare il primo anno di serie A d’Elite arrivando direttamente dal settore giovanile non è cosa semplice, richiede impegno e tanta, tanta pazienza e io sono pronta ad averne tutta quella che serve. Il mio primo pensiero è rivolto al fare bene in questi impegni finali e a dare il massimo per la mia squadra, a partire già da domani a Terni, il gol può poi esserne una conseguenza o semplicemente un evento.



toc dep | giam can nhanh